giovedì 23 novembre 2017

2017 trip - Kauai, Northern California, Oregon and much more (day 15: Astoria, Ecola State Park & Cannon Beach)

Portland è conosciuta in tutto il mondo non solo per le birre e l'Oregon Brewer Festival, che a luglio accoglie le migliori 72 birre artigianali del paese, ma anche e soprattutto per le rose. Già, le rose. Il suo nickname, non a caso è "the city of roses" e c'è un periodo dell'anno, a cavallo tra la fine di maggio e l'inizio di giugno, in cui "l'essere la città delle rose" diventa quasi riduttivo.  Durante l'evento vengono, infatti, organizzati concerti, spettacoli musicali e la Grand Floral Parade, che attraversa tutta la città con i suoi bellissimi carri fioriti. E tra i 5 luoghi da non perdere a Portland se si è amanti del genere c'è sicuramente il Washington Park, l'enorme polmone verde della città. Al suo interno è possibile ammirare il colorato e profumato International Rose Test Garden, che contiene oltre 500 varietà di rose, piantate regolarmente dal 1971.

Portland is known all over the world not only for craft beers and the Oregon Brewer Festival, which in July welcomes the best 72 craft beers in the country, but also and especially for roses. Its nickname is "the city of roses" and that's not a coincidence. There's a time of year, between the end of May and the beginning of June, where being "the city of roses" would be an understatement. In fact, there are concerts, music shows and the Grand Floral Parade, which crosses the city with its beautiful flowery wagons. Among the 5 places to visit in Portland if you are rose lovers there is surely Washington Park, the main park of the city. You can admire the colorful and fragrant International Rose Test Garden, which contains over 500 varieties of roses, planted regularly since 1971.

(downtown Portland)

Il parco, grandissimo, può essere esplorato a piedi, con la propria auto, oppure con una navetta messa a disposizione dal parco stesso. Noi siamo di corsa e ci accontentiamo della Pittock Mansion (3229 NW Pittock Dr), un  castello in stile rinascimentale francese situato nella zona denominata West Hills, una collina dalla quale poter ammirare l'intera città di Portland.ù

The park can be explored by walk, by your own car, or aboard a free shuttle. As usual it's very late, so we're just content to admire the Pittock Mansion (3229 NW Pittock Dr), a French Renaissance-style château in the West Hills of Portland, a hill from which you can see the entire city.


Fu costruita nel 1909 come casa privata per l'editore londinese Henry Pittock e sua moglie Georgiana, ora proprietà del Bureau of Parks and Recreation della città e aperta al turismo. Ammiriamo oltre 100 esemplari di rose, alcune rarissime, in un ambiente davvero esclusivo. Da qui passa anche il wildwood trail, un bellissimo e lunghissimo trail (30 miglia) che attraversa l'intero forest park.

The mansion was originally built in 1909 as a private home for London-born Oregonian publisher Henry Pittock and his wife, Georgiana. It is a 46-room estate built of Tenino Sandstone situated on 46 acres that is now owned by the city's Bureau of Parks and Recreation and open for touring. Modeled after Victorian and French Renaissance architecture, the forty-six room house was added to the National Register of Historic Places in 1974. The Wildwood Trail through Forest Park also crosses the mansions parking area, allowing hikers to arrive at Pittock Mansion on foot.



C'è però una terza cosa per la quale Portland è conosciuta a livello mondiale. A mettere sulle mappe la principale città dell'Oregon sono stati, infatti, Bill Bowerman (un allenatore) e Phil Knight (uno studente della facoltà di Economia), quando nel 1971 diedero vita a quello che dopo solo qualche anno diventò un autentico colosso mondiale: la Nike. La sede è a Beaverton, un sobborgo di Portland (sud ovest) e la via è 1 one Bowerman dr: Bowerman era uno dei due soci fondatori.

There is, however, a third thing for which Portland is known globally. Bill Bowerman (a coach) and Phil Knight (a student) put on maps the main city of Oregon in 1971, when they initially started a company which then turned into an authentic world famous: Nike. The headquarters are located in Beaverton, a suburb of Portland (south-west) and the name of the street where the campus is located is 1 one Bowerman Dr.. Bowerman was one of the founding members.


L'impero Nike nasce qui. Siamo nel "Nike World Headquarters", un'intera città all'interno di una città, un campus enorme nel quale sono presenti uffici, palestre, campi sportivi ed anche un museo. Gli edifici del campus Nike prendono il nome dai più celebri atleti che l'azienda di abbigliamento sportivo ha sponsorizzato nel corso degli anni, svolgendo una parte importantissima nella costruzione del marchio stesso. Da McEnroe a Jordan. Vorremmo provare a visitare il museo e, dopo aver parcheggiato l'auto in uno dei tanti parcheggi, le tentiamo davvero tutte venendo tuttavia sempre respinti con perdite. "Per visitarlo c'è soltanto un modo, essere parenti di qualcuno che lavori qui" è il diktat. Il motivo? Semplice.Temono il più classico degli spionaggi.

The Nike empire's born here. This is the "Nike World Headquarters", a whole city within a city, a huge campus with offices, gyms, sports grounds and even a museum. The buildings on the Nike campus, we learned, are named for athletes that signed Nike endorsement contracts. Athlete's have been a huge part of brand building. From McEnroe to Jordan. We would like to try to visit the museum, but there's no hope. "There is only one way to visit it. You have to be a relative of someone who works here" is the diktat. The key reason is the fear of industrial espionage.


 Poco importa, essere nel "mondo nike" è già di per sé appagante. Anche i parcheggi possiedono i nomi dei più importanti sportivi... per chi ama lo sport se non è il paradiso poco ci manca. Notiamo anche un gruppetto di bambini giocare a tennis con la maestra che con una gentilezza fuori dal comune ci racconta che "sono tutti figli di coloro i quali lavorano qui al Nike World Headquarters. Durante l'estate vengono organizzati mini campus per tutti i figli, che per tre mesi si cimentano in tutti gli sport del mondo nike". Beati loro possiamo dirlo?

Never mind, just being into the "nike world" is still so fulfilling. Parkings also have the names of the most important sportsmen ... for those who love sports, this is a kind of paradise. We also notice a group of kids playing tennis with the coach: she is very kind and tells us that "they are all children of those who work here at the Nike World Headquarters. During summer Nike organizes small campuses for all those kids. May we say "lucky them"?


Il tempo vola e la giornata è lunga. Riprendiamo l'auto in direzione ovest lungo la "30", tra farm stand e piccole cittadine. Stiamo puntando dritto verso Astoria, profondo northwest dello stato, al confine con lo stato di Washington.

Time flies and got a long day ahead of us. It's time to drive along the "30" crossing farms and small town towards Astoria. That's deep northwest of the state, bordering Washington State.


Astoria è una delle città maggiormente conosciute dell'Oregon, anche e soprattutto perchè uno dei film più famosi e amati degli anni '80, "I Goonies" è stato girato proprio qui. E un tour nelle locations del film è un must quando si giunge da queste parti. Noi cominciamo l'esplorazione della città che si affaccia per metà sul Columbia River e per l'altra nella Youngs Bay a due passi dall'oceano pacifico, dall'Astoria Column.

Astoria is one of Oregon's most well-known cities, especially because one of the most famous and beloved 80s movies, "The Goonies", was shot right here. A pilgrimage to all the film's locations is a kind of must when visiting Astoria. We begin to explore the city overlooking the mouth of the Columbia River and the Youngs Bay just off the Pacific Ocean, from the Astoria Column.


Costruita 91 anni fa nel 1926, la struttura in cemento e acciaio fa parte di un parco cittadino di 30 acri (12 ettari): la colonna di 125 piedi (38 metri) possiede una scala a chiocciola di 164 gradini che sale all' "observation deck" posto in cima. Da qui si gode di una bellissima vista sulla città e sul Columbia River. In lontananza s'intravede anche l'Oceano Pacifico e, poco prima, l'Astoria Megler Bridge che collega la città e quindi l'Oregon con lo stato di Washington. Il ponte è il più grande a singola arcata degli interi Stati Uniti e noi stiamo per percorrerlo.

Built 91 years ago in 1926, the concrete and steel structure is part of a 30-acre (12 ha) city park. The 125-foot (38 m)-tall column has a 164-step spiral staircase ascending to an observation deck at the top and was added to the National Register of Historic Places on May 2, 1974. You'll enjoy a beautiful view of the city and the Columbia River. In the distance you can see the Pacific Ocean and, the Astoria Megler Bridge. It's s a steel cantilever through truss bridge in the northwest United States that spans the lower Columbia River, between Astoria, Oregon, and Point Ellice near Megler, Washington. Opened 51 years ago in 1966, it is the longest continuous truss bridge in North America. Well, we're ready to cross it!


Non prima però di aver fatto tappa, vista anche l'ora, da un'altra delle icone di Astoria. Una piccola barchetta diventata uno dei food truck più amati dell'intero Oregon, Bowpickers (1634 Duane St,). Qui si serve semplicemente il miglior fish and chips degli Stati Uniti. E non lo diciamo noi, ma i premi appesi all'esterno del food truck.

However, first of all we have a make a quick stop by another of Astoria's icons. A small boat became one of the most beloved food trucks in the entire Oregon: it's name is Bowpickers (1634 Duane St,). Are you ready to experience the best fish and chips in the United States? It's not our opinion, many newspaper have given them this honor. 


La coda è interminabile per cui abbiamo tutto il tempo del mondo di leggerli tutti: per tre anni in fila Bowpickers ha vinto il prestigioso premio e noi non possiamo far altro che confermare.

There's a long line and we've all the time in the world to read all of them: Bowpickers has won the prestigious prize for three years in a row... and we can just confirm that it's delicious.  


Attraversato l'Astoria Megler Bridge ad attendervi ci sarà lo stato di Washington. Lungo la Willapa Bay sorge una cittadina molto carina, Long Beach, in particolare il suo downtown lungo Pacific Avenue. L'attrazione principale è Marsh Free Museum, ma è per un'altra attrazione, del tutto particolare, che noi siamo qui.

As soon as you cross the bridge, Washington State will embrace you. Along the Willapa Baythere is a very pretty little town, Long Beach, especially its downtown located along Pacific Avenue. The main attraction is the Marsh Free Museum, but we're here for something more...american!

(downtown Long Beach)

A Long Beach sorge, infatti, la "world largest frying pan", l' (ex) padella per friggere più grande al mondo (north side of 5th St. SE just east of Hwy 103/Pacific Ave), costruita nel 1941 ed alta 14 piedi. Nonostante il nome non è, infatti, la più grande al mondo, superata da diverse città che, più ambiziose, ne hanno costruite anche di più grandi. Solo in un posto al mondo possono succedere queste cose...

We're looking, in fact, for the "world's largest frying pan" (north side of the 5th St. SE just east of Hwy 103 / Pacific Ave).It was forged in 1941 and stands 14 feet tall, is 9 feet 6 inches wide, and despite its name and impressive size it is not the World's Largest, having been surpassed in subsequent years by other towns with more ambitious plans and pans. Only in one country in the world can these things amazing things can happen...


Ci fermiamo anche Ilwaco per visitare il "North Head Lighthouse", un antico faro costruito nel 1897 e dal 2012 parte del Cape Disappointment Park. Non è così immediato capire come funzioni il pagamento degli state park nello stato di Washington e, complice anche il fatto che il faro non sia accessibile perchè in ristrutturazione, decidiamo di non avventurarci.

We also try to visit the "north head lighthouse", located in Ilwaco, Washington. It's an ancient lighthouse built in 1897 and from the 2012 part of the Cape Disappointment Park. It is not so easy to figure out how state parks work in the state of Washington (we still don't know how to pay the entrance fee) and, in addition, the lighthouse is also closed for renovation. That's why in the end we decide not to visit it.


Rientrati ad Astoria approcciamo per la prima volta la mitica "US - 101", la strada costiera panoramica dell'Oregon che, una volta entrati in California diventerà Highway 1. Circa 400 chilometri di spiagge tra le più incontaminate al mondo. Pioviggina (spesso), ma la bellezza naturale dell'Oregon Coast è ineguagliabile.

On the way back to Astoria we approach for the first time the legendary "US - 101", Oregon's scenic coastal road that than will become  "Highway 1" when in California. About 400 kilometers of the most pristine beaches in the world. It often rains, but the natural beauty of Oregon Coast is unmatched.


E' qui che arrivarono Lewis e Clark con la loro spedizione e, se amate la storia, non potrete perdervi il Lewis and Clark National and State Historical Park. Al visitor center potrete ammirare la Fort Clatsop, ovvero la replica della casa costruita dagli esploratori durante l’inverno del 1805. La statua che ne commemora le gesta è situata a Seaside, qualche miglia a sud del parco. I trail sono tantissimi e lunghissimi, noi ne abbiamo percorso qualcuno visitando i vari State Park del nord della costa del Oregon.

Lewis and Clark's expedition ended here and if you love american history, don't miss the "Lewis and Clark National and State Historical Park". At the visitor center you could admire Fort Clatsop, a replica of the house built by the explorers during the winter of 1805. The statue commemorating the irgesture is located in Seaside, a few miles south of the park. There are so many trail (some of them very long) and we will hike some of  them while visiting the State Parks on the north of Oregon Coast. 


Il primo è Fort Stevens State Park (1675 Peter Iredale Rd, Hammond), poco a sud di Astoria, a cavallo tra l'Oceano Pacifico ed il Columbia River. L'attrazione principale del parco è l'Hammond Wreck of Peter Iredale, il fotografatissimo e scenografico relitto di un'imbarcazione a due passi dalla rive lungo la costa pacifica. Questa parte del parco è gratuita, costa invece cinque dollari visitare il Fort Stevens, la seconda principale attrazione dello state park. Fort Stevens ha svolto per anni il ruolo di difesa militare nel Three Fort Harbor Defense System lungo la foce del Columbia River insieme a Forts Canby e Columbia nello stato di Washington. Il forte è rimasto in servizio dalla guerra civile alla seconda guerra mondiale.

The first one is Fort Stevens State Park (1675 Peter Iredale Rd, Hammond), just south of Astoria, between the Pacific Ocean and the Columbia River. The main attraction of the park is the Hammond Wreck of Peter Iredale, the highly photographed and scenic wreck of a boat just off the banks along the Pacific Coast. This part of the state park is free. If you would like to visit Fort Stevens, the second attraction, you'll have to pay 5 dollars. Fort Stevens was built near the end of the American Civil War, it was named for a slain Civil War general and former Washington Territory governor, Isaac Stevens. The fort was an active military reservation from 1863–1947 and it's now listed on the National Register of Historic Places.


Il secondo è probabilmente il più affascinante ed amato dagli oregoniani, Ecola State Park (5 dollari a vettura). L'Ecola State Park conduce a due punti panoramici, quello più a nord è Indian Point, dove un breve sentiero conduce alla spiaggia.

The second one is probably the most fascinating and beloved by the oregonians, Ecola State Park ($ 5 per car). Ecola State Park leads to two scenic spots, the northernmost point is called Indian Point, where a short path leads to the beach.


Il consiglio è quello di chiedere, giornalmente, la "schedule" delle basse maree, per poter ammirare le splendide "tide pool" oregoniane che consentono di ammirare molluschi e stelle marine. Lo stop più a sud è invece ad Ecola Point. Il trail, brevissimo, vi regalerà le prime viste sulla splendida costa dell'Oregon ed in particolare su Cannon Beach.

The advice is to ask about the daily "low tide" schedule if you want to admire the beautiful oregonian "tide pools" full of molluscs and starfish. The southernmost stop is Ecola Point. The trail is very short and gives the first view on the beautiful coastline and especially Cannon Beach.


Cannon Beach che è la nostra prossima meta, ovvero una delle città costiere più carine dell'intero stato. La sua spiaggia è diventata molto famosa e meta di turismo cinematografico negli anni 80 in quanto sono state girate alcune delle scene più famose dei Goonies. Parte del film Twilight, inoltre è stato girato qui.

Cannon Beach, which is our next destination, is one of the finest coastal cities in the entire state. Its beach has become very famous and cinematic tourist destination in the 1980s because some of the most famous Goonies scenes have been filmed there. Also part of the movie Twilight has been filmed in Cannon Beach.

(Cannon Beach)

Appena raggiunta la spiaggia davanti a noi appare lo splendido "Haystack Rock", una roccia alta addirittura 72 metri ricoperta di vegetazione tutta sua e casa di moltissimi uccelli. Nelle "tide pool" che lo circondano durante i periodi di bassa marea non mancano le stelle marine, ma è la roccia stessa ad altamente spettacolare.

As soon as we reach the beach, the beautiful "Haystack Rock" appears in front of us. Haystack Rock is a 235-foot (72-meter) sea stack sometimes claimed locally to be the third-tallest such "intertidal" (meaning it can be reached by land) structure in the world, but there are nomonolithic rock is adjacent to the beach and accessible by foot at low tide. The Haystack Rock tide pools are home to many intertidal animals, including starfish, sea anemone, crabs, chitons, limpets, and sea slugs. The rock is also a nesting site for many sea birds, including terns and puffins.


Così spirituale che sembra addirittura proteggere i tanti locali che, nonostante il solito freddo pungente della costa (anche in estate) si tuffano nelle acque dell'oceano pacifico. Se doveste faticare a trovare parcheggio, allontanatevi dalle vie principali e provate con il gps a raggiungere questi due indirizzi: W Warren Way, Tolovana Park oppure E Gower Ave.

It's so spiritual that even seems to protect the many locals that are chilling on the beach or having a bath into the ocean despite the cold of the coast. Even in summer. If you are struggling to find a free parking lot, head off the main streets and try to reach these two addresses: W Warren Way, Tolovana Park or E Gower Ave.




Ce ne sarebbe un altro di State Park da visitare, l'Hug Point State Park, con il suo trail di 1.2 miglia che conduce alla spiaggia ed ad una cascata, ma il tempo è ancora una volta tiranno e dobbiamo raggiungere Rockaway Beach. La cittadina è decisamente più tranquilla rispetto a Cannon Beach, ma l'Offshore Grill & Coffee House saprà regalarvi una più che discreta cena.

There would be another State Park to visit, Hug Point State Park, with the 1.2 mile trail leading to the beach and to a waterfall, but as usual it's too late and we must reach Rockaway Beach. The town is definitely quieter than Cannon Beach, but the Offshore Grill & Coffee House will be able to give you a delicious dinner.


(Blueberry cobbler & Vanilla Ice Cream)





HOTEL: Sea Treasures Inn Hotel - Rockaway
POSITION: ***
COMFORT: ***
VALUE: ****
CLEANING: ****

FOLLOW US ON YOUTUBE
Nike World Headquarters
Astoria


FOLLOW US ON FACEBOOK:
WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL

giovedì 16 novembre 2017

2017 trip - Kauai, Northern California, Oregon and much more (day 14: Oneonta, Multnomah and Latourell Falls & Portland)

Le "sei miglia delle cascate", la parte più scenografica probabilmente dell'intero stato dell'Oregon. Raggiunto il limite settentrionale dello stato, al confine con Washington State, è tempo si seguire il corso del Columbia River e virare verso occidente in direzione Portland, la "main city" dell'Oregon e, insieme a Seattle e Vancouver (Canada), città di riferimento dell'area geografica denominata Pacific Northwest.

The "six miles of waterfalls", probably the most scenic part of the entire Oregon. Once we've reached the northern limit of the state and the Washington State border, it is time to follow the Columbia River course and drive west towards Portland, Oregon's "main city" and along with Seattle and Vancouver (Canada), reference point of the geographic area called Pacific Northwest.

(crown point)

La highway che collega The Dalles con Portland è la "82", la Vietnam Veteran Memorial Highway, le cui attrazioni principali sono il "Bridge of Gods", che collega Oregon e Washington (attraversamento a pagamento), il Columbia Hill State Historical Park e Celio Falls, un'area particolare del fiume adatta alla pesca dei salmoni. Ma se siete in cerca di un qualcosa di davvero scenografico con il Columbia River a fare da sfondo, è la "30" che dovrete seguire. La Historic Columbia River Highway collega The Dalles con Mosier e vanta un particolare primato: è stata, infatti, la prima "scenic highway" degli Stati Uniti, in quanto costruita tra il 1913 ed il 1922. Da qui passarono anche Lewis e Clark durante la spedizione che culminò proprio in Oregon, nei pressi di Astoria.

The highway which connects The Dalles to Portland is the number "82", the Vietnam Veteran Memorial Highway, whose main attractions are definitely the Bridge of Gods which connects Oregon and Washington (pay-toll), the Columbia Hill State Historical Park and Celio Falls, a special area of ​​the river suitable for salmon fishing. But if you are looking for something really scenic with the Columbia River in the background, it's the "30" you'll have to follow. The Historic Columbia River Highway connects The Dalles with Mosier and boasts a special record: it has been, in fact, the first "scenic highway" of the United States, as it was built between 1913 and 1922. Also Lewis and Clark came here during the expedition that culminated right in Oregon, near Astoria.


Ogni curva è interessante e non mancano i view point da cartolina. A partire dal Rowena Crest View Point, situato ad ovest dell'omonima città. La strada s'inerpica all'interno della Tom McCall Preserve sino ad arrivare al Rowena Crest, il punto più alto. Parcheggiate l'auto nell'enorme piazzale ed avventuratevi in uno dei due trail nella riserva naturale. Il McCall Point Hike è considerato un "moderate trail", con i suoi 1070 piedi di dislivello ed le oltre 3.5 miglia. Più semplice invece il Rowena Plateau Trail, lungo un miglio con e con 100 piedi di dislivello. E' considerato un "easy trail".

Every curve is interesting and there are many view points on the road. Starting from the Rowena Crest View Point, located to the west of the homonymous city. The road climbs within the Tom McCall Preserve until you reach the Rowena Crest, the highest point. Park your car in the huge parking lot and venture into one of the two trails in the natural preserve. The McCall Point Hike is considered a "moderate trail" with its 1070 feet of elevation gain and it's 3.5 miles long. The Rowena Plateau Trail is definitely easier: just 1 mile long and 100 feet of elevation gain. It is considered an "easy trail".


Ma se, come noi, siete di corsa, basterà la visuale a disposizione per dare un senso alla deviazione. Da una parte il Columbia River, dall'altra la "Historic Columbia River Highway". Ah, il Rowena Crest View Point è uno dei luoghi preferiti dagli oregoniani che vogliono chiedere la mano alla propria futura moglie. E, tutto sommato, come dar loro torto?

But if you're in a rush like us, just the view point will worth the trip to Rowena. On one side the Columbia River, on the other one the "Historic Columbia River Highway". Well, the Rowena Crest View Point is one of the oregonian's favorite for proposals. All in all, they got a point there.



La discesa vi proietterà in quello che è a tutti gli effetti il tratto distintivo dell'Oregon, insieme a Crater Lake: le 6 miglia delle cascate, una serie di pittoresche cascate lungo il "Columbia Gorge", un bellissimo "corridoio" lungo la Cascade Range. Dimenticatevi la quiete di cui vi abbiamo parlato in precedenza, anzi trasportate il peggior "caos" degno di Yosemite in Oregon ed eccovi servite le "6 miglia delle cascate" che, soprattutto nel periodo estivo, richiamano milioni di turisti. C'è davvero l'imbarazzo della scelta e, più forte sarà la vostra voglia di addentrarvi nella natura (anche con hiking piuttosto lunghi), più sarete ripagati da spettacoli naturali con pochissimi eguali.

The way down will take you to what is definitely Oregon's hallmark, along with Crater Lake: the 6 miles of waterfalls, a series of picturesque waterfalls along the Columbia Gorge, a beautiful "corridor" along the Cascade Range. Forget the quiet we've talked about in the previous days, this place can just be compared to Yosemite National Park, especially during week end. It's really crowded. You'll have just to choose which your favourite falls is, and the stronger your desire to get into the wild nature (even hiking very long trails), the more you will be rewarded by natural shows with very few equal.

(oneonta falls trail)

La scelta non è facile, noi anche per questioni di tempo ci limitiamo a visitare "solo" tre delle tante cascate: le Multnomah Falls, le Oneonta Falls e, grazie al consiglio di un ranger, le Latourell Falls, che preferiamo alle Bridal Veil Falls. La prime che affrontiamo sono le Oneonta Falls. Non è così immediato intuire quale sia il sentiero da percorrere, anche perchè noi siamo diretti alle Lower Oneonta Falls, che per tutti sono "le cascate dove ci si bagna". Esatto, ci si bagna e non poco. Il percorso non è lungo (poco più di mezzo miglio), ma il sentiero è molto impegnativo (e scivoloso), tra alberi ammassati e rocce. Ma dopo le avventure di Kauai nulla ormai ci spaventa.

The choice is not easy and we have little time. This is why we decide to visit "only" three of the many waterfalls: the Multnomah Falls, the Oneonta Falls and, thanks to the ranger's advice, the Latourell Falls, which we prefer to Bridal Veil Falls. The first one we face is the Oneonta Falls. It is not so straightforward to guess which path we've to hike, also because we are heading to the Lower Oneonta Falls, which for all is where....you get wet! Exactly, you'll get soaked. The hike is definitely not very long (just half a mile), but the trail is very demanding (and slippery), between crowded trees and rocks. Anyway, after the Kauai's adventures nothing scares us anymore.


Il percorso all'interno del Canyon è splendido, così come il guadare il fiume le cui acque, complici le piogge dei giorni precedenti, arrivano sino alla vita. Un'esperienza quasi mistica, con il regalo finale da scartare delle Lower Oneonta Falls che appaiono quasi all'improvviso. Se voleste invece raggiungere le Upper Oneonta Falls il percorso è un altro, lungo 4.9 miglia.

The hike into the Canyon is gorgeous, as well as getting across the stream and its high water, thanks to the exceptional amount of rain which has fallen over the last few days. An almost mystical experience, with the final gift called Lower Oneonta Falls which appear almost unexpectedly. If you want to reach the Upper Oneonta Falls, there's another trail, 4.9 miles long.


Il secondo stop sono le sin troppo inflazionate Multnomah Falls, un autentico spettacolo della natura che tuttavia perdono parecchio del loro fascino a causa dell'enorme mole di turisti che la prendono d'assalto. E' un'autentica caccia al parcheggio, che terminerà solo dopo mezz'ora ed in seguito ad un appostamento degno dei migliori film holliwoodiani.

The second stop is the too much of a scene Multnomah Falls, an authentic spectacle of nature that nevertheless loses a lot of its charm because of the many tourists which visit the falls every day. It's a real hunt for a parking lot, which will end only after half an hour and after a stakeout worthy of the best Hollywoodian movies.


Alte circa 187 metri, le Multnomah Falls sono caratterizzate dal Benson Bridge, posizionato tra i due salti. Il ponte, costruto nel 1914, permette ai visitatori di godere della bellezza delle cascate da una posizione ancor più privilegiata rispetto a quella iniziale, sul fondo della cascata stessa. Il trail, che attraversa il Benson Bridge, termina in cima dopo oltre due miglia di camminata (in salita) ed è considerato un "moderate trail".

About 59 feet tall, the Multnomah Falls are characterized by the Benson Bridge, located between the two waterfalls. The bridge, built in 1914, allows visitors to enjoy the beauty of the falls from an even more privileged position than the original one, located at the bottom of the waterfall. The trail, which crosses the Benson Bridge, ends at the top after a 2 miles hike (uphill) and is considered a "moderate trail".


Il salto generato dalle acque dei fiumi che poi convergono nel Columbia è il più alto dell'Oregon e il secondo di tutti gli States. Nel momento in cui scriviamo (novembre 2017) l'intero trail è chiuso e molte delle aree delle "6 miglia delle cascate" sono chiuse a causa dei violentissimi incendi che nel periodo estivo hanno messo in ginocchio l'Oregon ed in particolare la "Columbia River Gorge".

The jump generated by river waters that converge into the Columbia River is the highest in Oregon and the second in all the States. By the time we write (November 2017), the whole trail is closed and many of the "6 miles of waterfalls" are closed due to the devastating fires occurred in Oregon (and in particular the "Columbia River Gorge ") in september.


La terza ed ultima cascata che visitiamo è la Latourell Falls. Un brevissimo trail della durata di dieci minuti conduce alla base della cascata, mentre un trail più impegnativo le circumnaviga permettendovi di ammirarle dall'alto. Nel caso in cui sceglieste di visitare le Bridal Veil Falls, il trail sarà altrettanto semplice (0.5 miglia). Ma entrambe le cascate, a nostro parere, non reggono il confronto con le Oneonta e le Multnomah.

The third and last waterfall we visit is the "Latourell Falls". A short ten-minute trail leads to the bottom of the waterfall, while a more challenging trail allows you to admire them from above. In case you choose to visit the Bridal Veil Falls, the trail will be also very easy (0.5 miles). But both falls, in our opinion, are not as fascinating as the Oneonta and Multnomah falls.



Prima di lasciare la Historic Columbia River Highway non mancate il Crown Point Scenic Corridor con la Vista House, costruita nel 1916 lungo la Highway 30. L'edificio è stato progettato per essere un luogo di ristoro e relax all'interno della Columbia Gorge. L'edificio ottagonale con il suo tetto in ceramica verde ospita un museo, un negozio di souvenir, un cafè ed un'esposizione interpretativa con i punti di interesse storico e geologico nella gola. La vista sul Columbia River e sulla Columbia Gorge è impareggiabile, ma se siete alla ricerca di una bella visuale della "Vista House", riprendete la vostra auto e percorrete un miglio in direzione Portland e fermatevi al "Women's Forum view point".

Before leaving the Historic Columbia River Highway do not miss the Crown Point Scenic Corridor with its Vista House. It was built in 1916 at the same time as Highway 30 (what is now the Historic Columbia River Gorge Highway, and the only way to reach Crown Point). The building was designed to be a place of refreshment and enjoyment of the Columbia Gorge. The octagonal building with its green ceramic tile roof houses a museum, gift shop and interpretive display of historic and geologic points of interest in the Gorge. The view of the Columbia River and the Columbia Gorge is amazing, but if you are looking for a beautiful view of the "Vista House", take your car and drive a mile toward Portland and stop at the Women's Forum view point.

(women's forum)

La città di riferimento della "Columbia Gorge" è Troutdale, che vi accoglierà con il suo cartello di benvenuta che recita "Troutdale, Gateway to the Gorge", ma noi è a Portland che siamo diretti. Abbiamo (solo) mezza giornata da spendere nella "city of roses", perchè è vero che le "cose da vedere a Portland" non sono poi moltissime, ma città principe dell'Oregon rimane una città incantevole.

The reference town of the Columbia Gorge is Troutdale, "the gateway to the gorge". Anyway, we're heading to Portland to spend the second part of the day. Why only half a day in the city of roses? Well, because there aren't many things to see in Portland, altough Oregon's main city is still a lovely city.

(Troutdale - Oregon)

E' in crescita, estremamente vivibile, non è snob come Seattle,dove intenzionalmente gli abitanti non indossano la cravatta, ed è forse la città americana più adatta ad una vita di gruppo. La qualità della vita di Portland è una delle più alte degli interi Stati Uniti (dal punto di vista dei servizi sociali lo è di sicuro). Insomma, più che visitarla, a Portland ci si dovrebbe trasferire. Proprio partendo da questo presupposto abbiamo dedicato poco tempo alla città, cercando però di coglierne il più possibile le sfumature, comportandoci insomma con dei "Portlandiani". Dimenticatevi allora del "cosa vedere a Portland", perchè oggi la vivremo. E allora ve la raccontiamo come farebbe un abitante di Portland, portandovi non nei luoghi turistici (comunque pochini), ma in quelli dove "la gente del posto" spende le proprie giornate. Giornate che iniziano con un caffè da Dutch Bros, in sostanza lo "Starbucks" del Pacific Northwest. E, dopo una decina di minuti spesi in città era già scattata la scintilla. "E' la prima volta da noi? Bene, allora questo ve lo offriamo noi". Parole e musica del manager di Dutch Bros nel quale ci siamo fermati. Come fai a non amarli? Se cercaste invece un qualcosa di più "local" Stumptown coffee (128 SW 3rd Ave) oppure Random Order Coffeehouse & Bakery (1800 NE Alberta St) faranno al caso vostro.

Portland is a boomtown, it's extremely livable and not as snoby as Seattle, where locals intentionally do not wear a tie. Probably the best American city for a group social life, Portland's quality of life is also one of the highest in the entire United States. In short, rather than visit it, you should move to Portland! Starting from this assumption, we have't devoted a great deal of space picking up on the emotional nuances around here. Forget then about "what to see and do in Portland", because we haven't visited the city, we've just lived it, just like a local would do. We haven't been to the tourist places (very few), we went where locals spend their days. Days that in Portland begin with a coffee at Dutch Bros, basically the "Starbucks" of the Pacific Northwest. Well, just after a dozen minutes spent in the city, we can already feel the brotherly love "Is this the first time at Dutch Bros?". "Yes, it is". "Well, perfect. This coffee is on me". Words and music by the manager of Dutch Bros located at 2057 W Burnside St. If you are looking for something "local", stop at Stumptown coffee (128 SW 3rd Ave) or Random Order Coffeehouse & Bakery (1800 NE Alberta St).



Passeggiando per downtonwn sarete in cerca di qualcosa da accompagnare al caffè. E cosa meglio di una deliziosa donut dal più famoso venditore di ciambelle dell'intero Oregon? Ovviamente parliamo di Voodoo Doughnut (22 SW erd Ave) con la sua famosissima ciambella al bacon e sciroppo d'acero. Favolosa. L'alternativa, sempre di grande qualità, è Pip's Original Doughnut e non dimenticatevi di chiedere del "menù segreto". Per i palati più raffinati invece consigliamo Pix Patisserie (2225 E Burnside St).

Walking around downtown, you will be looking for something sweet that goes with coffee. What better way to get a delicious donut from the most famous donut seller of the entire Oregon? Well, of course we are talking about Voodoo Doughnut (22 SW erd Ave) with its famous bacon and maple bar donut. That's so good. Your other alternative is to go to Pip's Original Doughnut and don't forget to ask for the "secret menu". For those with the most discriminating of tastes, we recommend Pix Patisserie (2225 E Burnside St).


Allontanandovi da Pioneer Courthouse Square e quindi anche da downtown, incrocerete un luogo sacro per gli abitanti di Portland, la Powell's City of Books, la più grande libreria indipendente al mondo. Siamo all'angolo tra W Burnside Street e la NW 10th Street, all'interno di quella che a tutti gli effetti è la città dei libri.

Leaving Pioneer Courthouse Square and then downtown, you will cross one of the "sacred" place for the people of Portland, the Powell's City of Books, the largest independent bookshop in the world. It's located on the corner between W Burnside Street and NW 10th Street: this is an authentic city of books. 



E perdersi al suo interno non è soltanto un modo di dire, nonostante la segnaletica apposita che vi condurrà per i vari reparti. Troverete ben quattro piani, più di un milione di titoli e quasi 200 persone che lavorano al suo interno. E' talmente grande da occupare un intero isolato. Il catalogo è sempre aggiornatissimo, ma è la formula che ha permesso alla Powell's City of Books di attrarre oltre 10.000 visitatori al giorno.

Getting lost inside the Powell's city of books is not just a figure of speech, despite the signage that will lead you to the various departments. You will find four floors, more than one million titles and nearly 200 people working in it. An entire block is occupied by the Powell's City of Books. The catalog is always up to date, but it is the formula that has allowed Powell's City of Books to attract over 10,000 visitors a day.


Ogni settimana, infatti, l'azienda acquista 35.000 libri usati: una copia usata a basso costo la troverete posizionata accanto ai libri nuovi. Nonostante la maggior parte dei "portlandiani" lavori nell'ambito tecnologico, la cultura svolge da sempre un ruolo predominante nella comunità. Bere un caffè in uno dei tanti "cafes" della città e leggere un buon libro può essere tranquillamente considerato un il pomeriggio tipo di un abitante di Portland.

Each week, the company purchases 35,000 used books: a low-cost copy will be placed next to new books. Although most of the "Portlandians" work in technology, culture has always played a predominant role in the community. Drinking coffee in one of the city's many "cafes" and reading a good book can be considered as a local's typical afternoon.


I due quartieri più vibranti sono Pearl District e Nob Hill. La zona industriale del Pearl District è una delle aree più moderni di Portland. Antichi magazzini e fabbriche oggi ospitano boutique, negozi di designer e bistrò. In Pearl Distric è forte il contrasto tra passato e presente: il passato delle piattaforme di carico e le strade lastricate ed il presente delle aziende del nuovo millennio. No, qui non vi annoierete perchè nessun altro quartiere degli Stati Uniti possiede una così alta densità di caffetterie .Eppure il passato di Pearl District e tuttaltro che felice: fino ad una ventina di anni fa era, infatti, il "triangolo industriale", oggi la "gentrification" l'ha reso il quartiere più cool della città. E poi c'è Nob Hill (NW 21st e NW 23rd), con le sue case vittoriane e tanti locali alla moda. Un quartiere trendy ma allo stesso tempo sofisticato. I locali lo chiamano anche Northwest o "Trendy-first e Trendy-third". E' molto simile all'originale Nob Hill, quello di San Francisco, con le strade strette e splendide case vittoriane del 1900, alcune delle quali trasformate in boutique d'arte o negozi di abbigliamento. 

The two most vibrant neighborhoods are Pearl District and Nob Hill. The industrial zone of Pearl District is one of the most modern areas in Portland. Old warehouses and factories today host boutiques, designer shops and bistro. In Pearl Distric you'll notice a strong contrast between past and present made by of loading docks and paved roads and the present made by the newest companies and brands. No, you'll never be bored, no other neighborhood in the United States has such this high density of cafes. Nob Hill is a sophisticated, yet trendy, neighborhood surrounding the very popular NW 21st and Northwest 23rd Streets. Locally, the area is also often called Northwest or "Trendy-first and Trendy-third". Similar to its sister neighborhood, the original Nob Hill in San Francisco, the narrow streets are lined with turn-of-the-century Victorian houses, some of which have been turned into artsy shops, trendy clothing boutiques and locally-owned book stores. Sprinkled in are a few of the more popular national chain stores.

(Nob Hill Victorian Houses)

E non dimenticatevi dei food truck. Portland, insieme ad alcune aree del Canada (con in testa Vancouver) è capitale mondiale dei food truck, ovvero i "camioncini" che offrono cibo proveniente da tutto il mondo. Ne troverete sostanzialmente ad ogni angolo ma, per non sbagliare, consigliamo di consultare la guida ai "food cart di Portland" http://www.foodcartsportland.com/

Do not forget about food trucks. Portland, along with some particular areas in Canada is the world's capital of food trucks which offer food from around the world. You will find it basically at every corner but, in order to avoid mistakes, we recommend to visit the guide to the "food cart of Portland" http://www.foodcartsportland.com/



Se viaggiate con i più piccoli non perdetevi l'Oaks Amusement Park, situato ad est del Willamette fiume, appena sotto Ross Island. Un parco divertimenti adatto a tutta la famiglia che comprende anche la bellissima pista di pattinaggio. Noi invece siamo a caccia del famoso "taste of Portland" una sosta andrebbe fatta ad una delle famosissime microbrewery, dette anche  Brewvana. Due delle più importanti sono la crystal Ballroom (1332 W Burnside St, in centro) situata nel pearl district e la Cascade Barrel House (939 SE Belmont S). Noi tuttavia vogliamo combinare all'ottima birra anche dell'ottimo cibo e scegliamo allora la Rogue Distillery and Public House  (1339 NW Flanders St.). Birre artigianali di grande qualità (con possibilità del solito taste di 4 birre) e cibo squisito. Tra le prime tre cene della spedizione c'è certamente quella di Portland...

If you are traveling with children, do not miss the Oaks Amusement Park, located east of the Willamette River, just below Ross Island. That's an amusement park suitable for the whole family including the beautiful ice-skating rink. We are, however, hunting for the famous "taste of Portland", and we shouldn't miss one of the famous microbrewery, also known as Brewvana. Two of the most important "brewvana" are the Crystal Ballroom (1332 W Burnside St, in the center) located in the pearl district and the Cascade Barrel House (939 SE Belmont S). We still want to combine the excellent beer with excellent food and then we prefer to go to the Rogue Distillery and Public House (1339 NW Flanders St.). Great quality craft beers (you can taste 4 beers) and delicious food. One of the first three best dinners of the "on the road" is definitely the one we had in Portland...




HOTEL: Park Lane Suites & Inn
POSITION: ****
COMFORT: ****
VALUE: ***
CLEANING: ****

FOLLOW US ON YOUTUBE
The "Six Miles Falls" 
Portland - Part 1
Portland - Part 2


FOLLOW US ON FACEBOOK:
WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL