giovedì 2 luglio 2015

50 shades of... Marrakech (day 1)

Cinquanta sfumature di Marrakech. Già, perchè se c'è un luogo al mondo che cambia aspetto con il passare delle ore è proprio la città marocchina, che abbiamo scelto come meta per un velocissimo week end (partenza alle 12 di venerdì, rientro la domenica all'alba: 70 euro la tariffa aerea, andata con Ryanair e ritorno con easyjet) spinti dai tanti commenti positivi ricevuti dai nostri amici in merito alla loro esperienza in terra africana.

Fifty shades of... Marrakech. Yes, because the Moroccoan city changes its face during the day and that's why we have chosen Marrakech as a destination for a quick weekend trip (departure at 12pm on Friday, returning on Sunday at dawn: 70 euros the flight, Ryanair/Easyjet) following many positive friend's reviews about their experience in Africa.


(lo stretto di Gibilterra - Gibraltar)

E' la prima volta per noi in Africa, un'Africa se vogliamo molto medio-orientale, ma anche europea, in una città che è ormai tappa ambita dai turisti di tutto il mondo (abbiamo trovato francesi, spagnoli, tedeschi, olandesi e inglesi e americani su tutti) per via di quel fascino che indubbiamente Marrakech possiede.

It's our first time in Africa, a kind of Africa with many european aspects but even with many aspects of Middle East of course. Marrakech has become a popular destination for tourists from all over the world (we found people from France, Spain, Germany, Netherlands and America): the reason is its charm...

(le mura della città vecchia - wall of the old town)

All'aereoporto ci fanno compagnia i 40 gradi che sostanzialmente non ci abbandoneranno più e la navetta che ci porterà nella Riad in cui alloggeremo. Abbiamo scelto l'opzione romantica e se vogliamo più vera (ed economicissima) e di cui parleremo in fondo al post nella descrizione dell'hotel ed il benvenuto è calorosissimo: biscotti al sesamo ed ovviamente il thè alla menta, il favoloso thè alla menta di Marrakech.

We immediately find out that it's very hot (40 degrees): at the airport there is a shuttle that will take us to the Riad where we are going to stay at. We have chosen the romantic and more real option (and even cheaper) which will be discussed in the end of this post during the description of the hotel. The welcome is very warm: biscuits with sesame and of course the mint tea, the fabulous mint tea.


(il thè alla menta - mint tea)

Ovviamente senza l'aiuto di uno dei proprietari che ci attendeva all'entrata della città vecchia non l'avremmo mai trovato. Ed è proprio il fatto che è sostanzialmente impossibile non perdersi (e le indicazioni non sono mai chiare) uno degli aspetti che meno ci è piaciuto.

Obviously we wouldn't have found our Riad without the help of one of the owners who was waiting for us at the entrance of the old town. . And the fact that it's basically impossible not to get lost (and the signs are never clear) is one of the things we didn't appreciate.

(la piscina del nostro Riad - Our Riad's pool)

Son le 16 e cominciamo la nostra avventura lungo le vie piccolissime della città vecchia, la Medina.

It's 4 pm: let's begin the adventure along the tiny streets of the old town, called Medina.

(spezie a non finire - spices vendor)

Anche qui, ovviamente è ancora il padrone di casa ad accompagnarci alla Medina per la prima volta.

It's still the landlord the person who takes us to the Medina for the first time. 


Per arrivarci attraversiamo uno dei tanti souk e l'impatto con queste minuscole "vie dello shopping locale" è abbastanza traumatico.

We cross one of the many souks to get there and the impact with these tiny "shopping streets" is quite traumatic.


Si è costantemente disturbati dai venditori e se sbagli strada sei sostanzialmente obbligato a chiedere ad uno dei tanti ragazzini di accompagnarti al punto di partenza in cambio di qualche spicciolo della moneta locale.

We are constantly disturbed by the sellers and if you miss the righ street you're forced to ask one of the many little guys to take you tback for few bucks (of the local currency).


Piazza Jemaa el Fna è il luogo simbolo di Marrakech. E' la piazza principale che non troverete mai uguale a seconda dell'orario in cui vi recate. Di giorno venditori di acqua e spremute d'arancia, incantatori di serpenti, donne che fanno tatuaggi all'henne, suonatori e persino cavadenti.

Jemaa el Fna is the symbolic place of Marrakech. It's the main square and you will never find it with the same face: during the day water and orange juice sellers, snake charmers, women who do henna tattoos, musicians and even tooth-puller.


Ed ovviamente bancarelle, caffetterie e ristoranti con vista. tutto è molto economico, basti pensare che la spesa più alta saranno gli 11 euro spesi per il ticket del "sightseeing bus" acquistati il giorno successivo...

There are obviously many stalls, cafes and restaurants with a beautiful view of the square. Everything is very cheap, considering the fact that the most expensive thing has been the sightseeing bus ticket (11 euros)  purchased the day after...


Non lontano dalla piazza c'è la moschea principale, il cui minareto è per legge l'edificio più grande della città. Ai non musulmani è vietato l'ingresso.

Not far from the square you'll see the main mosque, whose minaret is by law the largest building in the city. Entry is forbidden if you are not muslim.


Fa molto caldo e decidiamo di rinfrescarci nei bellissimi giardini proprio dietro la moschea. Il profumo dei fiori d'arancio e un po' di quiete dopo il caos della Medina sono quello che cercavamo...

It is very hot then we decide to freshen up ourselves in the beautiful gardens just around the mosque. The scent of orange blossom and a little bit of calm are what we were looking for ...


Ma non saremmo noi se non prendessimo la prima fregatura. Un simpatico signore si avvicina a noi offrendoci dei dolci: "gratis, gratis..mangiare". Gratis un corno, vuole 10 dirham (1 euro), ma noi abbiamo solo un pezzo da 100 dirham. "Ah, non da resto... come Fantozzi". 10 euro per due dolci, la stessa cifra che spenderemo per cenare.

The first swindle. A nice gentleman approaches us offering sweets: "It's free, it's free...my present for you". No it wasn't for free! They cost 10 dirham (1 euros)  but we have only pieces of 100 dirhams. He gets all the money and leave... 10 euros, the same amount we would have spent for dinner.


Lezione imparata, da quel momento non ascolteremo più alcun venditore. Inutile girarci intorno, abituati agli Stati Uniti o comunque molto legati agli usi e costumi occidentali, questo è un altro mondo e non sempre ci troviamo a nostro agio.

Lesson learned, we won't trust anyone into the Medina. So, let's say the truth: we are accustomed to the United States and very close to Western customs and traditions... this is a very different world and we sometimes don't feel very comfortable.


Il tramonto si avvicina, arrivano i venditori di cibo: cambiano i colori ma anche gli odori e le persone nella piazza.

It's sunset time: food vendors are coming: colors but also smells and people are different inside the square.


C'è proprio una fascia oraria, dalle 19 alle 20 circa, in cui i lavoratori del giorno lasciano spazio a quelli della notte. Alcune bancarelle dei souk chiudono, altre rimangono aperte.

There's a time slot, from 7pm  to about 8 pm, in which day-workers leave the Medina and night-workers come. Some of the souk stalls are closed, others remain open.


Non ce la sentiamo di cenare dai venditori di cibo, anche perchè la dissenteria per Marco è sempre dietro l'angolo.

We prefer not to eat at the food vendors stands, also beacause Marco has to pay attention to what he eats...



Preferiamo uno dei tanti ristorantini con vista e francamente ci è sembrato che, a parte 1-2 di lusso, gli altri si equivalgono. Si cena con 7-10 euro a testa..

We prefer one of the many overlooking restaurants and we defnitely think that, apart from 1 or 2 luxury restaurants, others are pretty much the same. You can easily dine with 7-10 euros.


Fortunatamente riusciamo a trovare un tavolino "con vista" e finalmente possiamo assaggiare il taijne, che altro non è che carne in umido (pollo in questo caso) servita in modi diversi (noi scegliamo verdure cotte e olive). L'ale, che ama la cucina orientale apprezza moltissimo.

Fortunately we find a table with a beatiful view of the Jemaa El Fna square and we can finally taste the taijne, which is meat stew (chicken in this case) served in different ways (we choose cooked vegetables and olives). Ale, who loves oriental cuisine, appreciates that.


Sotto di noi la piazza si anima e complice il venticello rinfrescante della sera rimaniamo più di un'ora ad ammirare i colori di Jemaa el Fna...

The square below us comes alive and the refreshing breeze of the evening gives us beautiful sensations: we can just admire the colors of Jemaa el Fna ...




STATE: Morocco
CITY: Marrakech
BUDGET: 2 days (150 euros per person: flight, hotels, food and visit)



HOTEL: Riad Misria (40 euros per night, breakfast included)
COMFORT: ***
LOCATION: *****
CLEANING: *****
POSITION: ****

RIAD YES, RIAD NOT?
Scelta facile perchè legata al vostro modo di intendere il viaggio. Da una parte il fascino di un luogo, le Riad, in cui vivi davvero un'esperienza unica.

An easy choice because strictly connected to the way you travel. On the first hand the charm of a place, the Riad, where you live a unique experience...


Le location sono quasi sempre splendide e ti sembra davvero di essere in una casa "arabian style" mentre bevi un thè parlando con gli altri ospiti o con i proprietari sotto il cielo stellato di Marrakech.

The locations are often very beautiful and you really seem to be at home, in a arabian home, while drinking a cup of tea talking with the other guests or with the owners under the starry sky of Marrakech.


Posizionate quasi tutte nella Medina comportano ovviamente anche degli svantaggi: in primis che sono sostanzialmente impossibili da trovare, e poi che gli altoparlanti delle varie moschee che proiettano preghiere anche durante la notte (non sappiamo se sia così sempre o a causa del Ramadan) non è il massimo. Fuori dalla Medina ovviamente troverete le grandi catene e gli hotel di lusso nelle oasi dei numerosissimi campi da golf. Tornassimo a Marrakech non avremmo dubbi: il rapporto qualità/prezzo ci porterà sempre nelle Riad ma se cercate il comfort totale e la tranquillità alcune di esse potrebbero non fare per voi...

Almost every Riad are located into the Medina and of course there are also some disadvantages: firstly that Riad are not easy to find  and then the speakers of various mosques into the Medina launch some prayers even at night (we don't know if that happens just during Ramadan or not). Outside the Medina you will find the big hotel chains and luxury hotels in the oases of the many golf courses. No doubt for us: for quality, prices and atmosphere the Riad win, but if you are looking for a total comfort and tranquility some of the couldn't be the righe place for you.

(la moschea non lontana dal nostro Riad - The mosque not very far from our Riad)


FOLLOW US ON FACEBOOK: 

WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL