Etichette

"THE BEST OF..." TOP 20! (12) 10 THINGS TO SEE IN "PHILLY" (1) A DIFFERENT SAN FRANCISCO (1) ACQUAFRAGGIA FALLS - LOMBARDY (1) ATHENS (3) BARCELONA (4) BEST ROAD TRIPS (1) BORDEAUX (2) BREMEN & HAMBURG (3) BRENT DE L'ART E GROTTE DEL CAGLIERON - LE MERAVIGLIE DEL VENETO (1) BUFFALO BILL & COWBOYS: CODY NITE RODEO - WYOMING (1) COPENHAGEN (3) CUBA (4) CUMBRES & TOLTEC - THE BEST PANORAMIC TRAIN BET RUNS ALONG NEW MEXICO AND COLORADO (1) FLORENCE (3) GUIDE TO THE FLORIDA KEYS (1) ISRAEL (5) ITALY (4) LA CITE DU VIN - BORDEAUX (1) LONDON (3) LYON & ANNECY (5) MALLORCA (3) MARRAKECH (2) MUNICH & BAVARIA (2) MUNICH & BAVARIA 2ND TIME (2) NEW YORK: LA MESSA GOSPEL (1) OUR FRIENDS EXPERIENCES (2) OUR TIPS/I SUGGERIMENTI (3) PARIS (6) PROVENCE (3) ROUTE 66 - THE MOTHER ROAD (1) SEVILLA (3) SIGURTA' GARDENS (1) SLOVENIJA (2) THIS IS US (2) TOCCATA E FUGA (1) TOMBSTONE - ARIZONA: THE OLD WEST AS IT ONCE WAS (1) UNEXPECTED NEW YORK: HIGHLINE PARK (1) UNITED STATES - CHICAGO (5) UNITED STATES - EAST COAST (9) UNITED STATES - FLORIDA (12) UNITED STATES - THE OLD WILD SOUTHWEST (13) USA - BOSTON & CAPE COD (1) USA - EAST OR WEST? (5) USA - ITINERARY (2) USA - NEW YORK AND "THE REAL AMERICA (17) USA - SOUTH NEVADA (2) USA - TEXAS & NEW MEXICO (9) USA - THE SOUTHEAST: GEORGIA - NORTHERN FLORIDA - SOUTH CAROLINA (10) USA - WEST COAST (13) USA: KAUAI - NORTHERN CALIFORNIA - OREGON (20) USA: ROUTE 66 - HAWAII - SEATTLE (25) USA: TEXAS - LOUISIANA - MISSISSIPPI - ALABAMA - TENNESSEE - ARKANSAS (15)

domenica 23 ottobre 2016

2016 trip - Route 66, Hawaii, Seattle and much more (day 18-19: Honolulu)

STAGE PROFILE
STATES: Hawaii
CITIES: Waikiki-Honolulu
STOPS: World War II Valor in the Pacific National Monument of Pearl Harbor, Aloha Tower, downtown Honolulu, Soto Zen Mission e Honpa Hongwanjii Mission


Hawaii, finalmente Hawaii. Un sogno che si avvera, quel sogno che quasi inconsciamente parte dall'infanzia, quando alla domanda "dove vorresti andare da grande?" si risponde spesso e volentieri "alle Hawaii". Così lontane, ma finalmente anche così vicine. Scegliere quale isola visitare è stata un'impresa ardua: in internet si trovano pareri contrastanti e la conferma l'abbiamo avuta visitandole. Non c'è un'isola più bella dell'altra, sono semplicemente una diversa dall'altra e se doveste chiedere consiglio a qualche locale difficilmente vi risponderà. "Per noi ogni isola è come un figlio. Sono tutti diversi e tutti belli". Hanno ragione. Noi dopo mille ricerche abbiamo optato, considerato il fatto che è la nostra prima volta alle Hawaii, per le due più "famose", Oahu (tre giorni pieni) e Maui (quattro giorni pieni), rinunciando a malincuore sia a Kauai che a Big Island.

Hawaii, finally Hawaii. A dream come true, the dream that almost unconsciously begins from childhood, when you answer "Hawaii" when people ask  "Where would you go one day? So far away, but finally so close. Choosing which island to visit is a tough challenge: on the Internet there are conflicting opinions and we realizet that it's true visiting them. Any island is beautiful, they are simply different from each other and if you were to look for an advice from some local he will hardly reply. "For us, every island is like a son. They are all different and all beautiful." They are right. In the end we decided to visit the two most famous islands, Oahu (three full days) and Maui (full four days), reluctantly skipping both on Kauai and in Big Island.


Ci eravamo lasciati al Lax di Los Angeles. Dopo cinque ore di volo atterriamo all'Honolulu International Airport: ritiriamo l'auto e ci dirigiamo a Waikiki, dove alloggeremo, una sorta di versione turistica della confinante Honolulu. Grattacieli, negozi di alta moda, turisti, mare e divertimento. Questa è Waikiki. Molto poco hawaiana, molto, forse troppo, americana.

We left you at Lax in Los Angeles. Five hours fligh and we finally land at the Honolulu International Airport: let's get the car we've rented and go stright to Waikiki (where we're staying), a kind of tourist version of the neighboring Honolulu. Skyscrapers, high-fashion shops, tourists, sea and fun. This is Waikiki. Very little Hawaiian, so much american.



Nonostante la mattina successiva al nostro arrivo piova, l'entusiasmo è alle stelle. Partiamo con l'esplorazione dell'isola di Oahu da uno dei luoghi sacri della storia non solo americana, ma mondiale, ovvero il World War II Valor in the Pacific National Monument, meglio conosciuto come Pearl Harbor. E' qui che il 7 dicembre 1941 le forze aeronavali giapponesi attaccarono la flotta e le installazioni militari statunitensi stanziate appunto nella base navale di Pearl Harbor, provocando la morte di 2500 persone tra militari e civili. 

Despite it rains in the morning after our arrival, the enthusiasm is sky high. Let's start with the exploration of the island of Oahu from one of the sacred places of the american history, namely the World War II Valor in the Pacific National Monument, better known as Pearl Harbor. Here, December  7, 1941 the  Japanese air naval forces attacked the fleet and the military american installations stationed precisely at the naval base at Pearl Harbor, killing 2,500 people between military and civilians.


Pearl Harbor è situato ad una quindicina di minuti a nord di Honolulu e consigliamo, anche se doveste avere effettuato una prenotazione online, di presentarvi alla biglietteria il prima possibile. Il rischio è quello di rimanere esclusi dalla visita. Non solo. Non è possibile entrare nel National Monument con zaini, borse etc: lasciarli al deposito vi costerà 3 dollari ad oggetto. Noi ovviamente li lasciamo nel baule della nostra auto.

Pearl Harbor is located about fifteen minutes north of Honolulu. We recommend, even if you have made a reservation online, to reach the ticket office as soon as possible. The risk is to be excluded from the visit. You've to remember also that entering the National Monument with backpacks, bags etc is forbidden. You'll be forced to leave them at the store and the pricss is $ 3 per object. We obviously leave them in the trunk of our car.


Non è semplicissimo intuire cosa possiate visitare con il vostro ticket (ce ne sono di diversi tipi), complice il fatto che alcune aree siano ad ingresso gratuito. Ancora oggi non abbiamo ben chiaro come funzioni, ma la visita all'Arizona Memorial ed ai musei dovrebbe essere gratuita previo l'ottenimento del ticket al visitor center. Da qui deriva il fatto del "chi primo arriva... entra", a prescindere da cosa abbiate acquistato online. 

It is not easy to guess which places you can visit with the ticket you've purchased (there are different tickets): some areas are also free admission. Even while we're writing it's not very clear how it works, but the Arizona Memorial and the museum should be free dmission, but you've to take the admission ticket (for free) ad the at the visitor center. The simple rule is "the first who comesz ... just enter".


Alcune aree come l'Oklahoma Memorial e l'USS Bowfin Battleship Missouri Memorial and Pacific Aviation Museum sono invece a pagamento. Noi abbiamo prenotato (e pagato) il ticket che ci permetterà di visitare l'Oklahoma Memorial ed il Bowfin submarine, non il Battleship Missouri Memorial. Ad essere onesti ci aspettavamo qualcosina in più da un luogo dove è stata davvero scritta la storia della seconda guerra mondiale, per lo meno a livello di organizzazione. 

Some areas like the Oklahoma Memorial and the USS Bowfin Battleship Missouri Memorial and Pacific Aviation Museum are not free admission. We booked (and paid for it) the ticket that will allow us to visit the Oklahoma Memorial and the Bowfin submarine, not the Battleship Missouri Memorial. To be honest we expected a little more organization from a place where it was really written the history of World War II.


Dopo aver visionato sia il museo che il breve film a disposizione di coloro che hanno il ticket per l'Uss Arizona, prendiamo la barca che ci condurrà appunto al monumento dell'Arizona Memorial, il memoriale sorto proprio dove la Uss Arizona fu abbattuta. L'attacco portò alla morte di 1177 marinai e marines sui 1512 a bordo. Ci viene richiesto di non effettuare foto all'esterno del memoriale, ma solo all'interno, dove il muro in marmo ricorda i nomi di tutte le persone scomparse durante l'attacco.

If you got the ticket to the Uss Arizona you can watch a short movie and get the boat that leads precisely to the Arizona Memorial Monument, the memorial built right where the USS Arizona was bombed. The attack led 1,177 sailors and marines to death. We are asked not to take pictures outside of the memorial, but only inside, where the marble wall remembers the names of all missing people.



Posizionato a ridosso del visitor center è invece il Bowfin Submarine, la cui visita avviene con l'audio guida anche in italiano. Spazi davvero angusti, corridoi infiniti, sale macchine... se si vuol sperimentare quella che è la vita all'interno di un sottomarino, questo è davvero il posto giusto. 

Located near the visitor center there's also the Bowfin Submarine, whose visit comes with the audio guide in Italian. Very cramped spaces, endless corridors, engine rooms ... if you want to experience how's the life inside a submarine, this is really the right place.



Scopriamo che con il ticket acquistato possiamo usufruire anche dello shuttle che conduce a Ford Island, di fronte al Pearl Harbor Visitor Center, un'area off limits per la gente comune. Attraversiamo il ponte che conduce a Ford Island e superiamo i controlli, siamo all'interno di un'area militare nella quale sono posizionati sia il Pacific Aviation Museum of Pearl Harbour che il Battleship Missouri Memorial. Il "Missouri" è davvero imponente e le bandiere americane posizionate al suo esterno non fanno altro che renderlo ancora più suggestivo. Noi però siamo sprovvisti di ticket e decidiamo di ammirarlo solamente dall'esterno.

We find out that with the tickets we've purchased there's a free shuttle that leads to Ford Island, just in front of the Pearl Harbor Visitor Center, an off limits area for ordinary people. We cross the bridge pass the checks and finally are in this military area in which are located both the Pacific Aviation Museum Pearl Harbor and the Battleship Missouri Memorial. The "Missouri" is really impressive and the American flags positioned on the outside make it even more impressive. Anyway we don't have the right ticket and we can just admire it from the outside.


Lasciato Pearl Harbor facciamo ritorno ad Honolulu fermandoci al pier 9, dove sorge l'Aloha Tower. Nel 1926, quando fu costruita, era l'edificio più grande dell'isola. L'orologio che svetta (sette tonnellate) era il più grande mai realizzato ed illuminava l'oceano fino a trenta chilometri di distanza. 

Left Pearl Harbor we come back to Honolulu stopping at the pier number 9, where stands the Aloha Tower. In 1926, when was built, it was the largest building on the island. The clock that stands (seven tons) was the largest ever made and illuminated the ocean up to thirty kilometers away.


Ora è un centro commerciale e noi, visto il brutto tempo, ne approfittiamo per effettuare uno dei pasti più pesanti della storia a base di alette di pollo piccanti (ottime) da Hooters, una catena di ristoranti molto famosa negli Usa per via delle cameriere vestite in abiti decisamente succinti. 

Nowadays the Aloha Tower has become a mall and thanks to the bad weather, we decide to have one of the haviest meal of our history. Spicy chicken wings at Hooters, a famous chain restaurants: in here waitresses are dressed with very skimpy outfits.


Sarà il cibo, o le cameriere... o il caldo che improvvisamente esce allo scoperto, ma il pomeriggio di Marco diventerà un calvario. Avremmo dovuto visitare alcune delle principali attrazioni di Honolulu (per la verità comunque molto anomima), ma ci limitiamo ad avventurarci in downtown sino a raggiungere Iolani Palace, il fiore all'occhiello della città. 

We don't know if it's because of the food or because of the waitresses, or maybe the heat that suddenly is coming out... but marco's afternoon is going to be an ordeal. We should visit some of the main attractions of Honolulu (actually not a great city), but we just walk through downtown until reaching Iolani Palace, the pride of the city.



Iolani Palace è il palazzo reale per eccellenza delle Hawaii. In un ipotetico tour a piedi della città, altri luoghi che è possibile visitare sono lo State Capitol, il palazzo del Governo, Washington Place (dove visse la regina Liliuokalani) e tutta la Honolulu storica. 

Iolani Palace is the most important royal palace of Hawaii. In a hypothetical walking tour of the city, other places which you can visit are the State Capitol, the Government House, Washington Place (the Queen Liliuokalani used to live there) and the whole historical Honolulu.


E quindi la Kawaiaho Church, la Honolulu Hale e le Cattedrali di Sant’Andrea e Nostra Signora della pace. Oltre ovviamente a Chinatown, vero cuore pulsante di Honolulu. 

Some places which worth a visit are the Kawaiaho Church, the Honolulu Hale and the Cathedrals of St. Andrew and Our Lady of Peace. And of course Chinatown, the true heart of Honolulu.

(un'area verde con l'Aloha Tower sullo sfondo - 
A green area with the Aloha Tower in the Background)

Una manciata di chilometri ad est della città vi sono poi due "Missioni" buddiste che decidiamo di visitare prima di rientrare. La Soto Zen Mission è l'esatta riproduzione dello "stupa" in India dove Guatama Budda parlò per la prima volta di Rivelazione, la Missione Honpa Hongwanji fu invece costruita nel 1819 per il 700esimo anniversario della setta buddista Shin. 

A few kilometers east of Honolulu there are two Buddhist missions we really would like to visit. Buddhist. The "Soto Zen Mission" is an exact reproduction of the indian "stupa" where Gautama Buddha spoke of Revelation for the first time, the other one is "Honpa Hongwanji Mission", built in 1819 for the 700th anniversary of the Shin Buddhist sect.










HOTEL
Royal Garden at Waikiki (113 euros x night - 4 nights)
POSITION: ****
COMFORT: ****
VALUE: ***
CLEANING: ****



FOLLOW US ON FACEBOOK: WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL
Posta un commento