venerdì 30 gennaio 2015

XMAS in Florida (day 5, from Orlando to Naples)

L'aver dimenticato di effettuare il check out ha modificato un pochino i nostri piani che originariamente prevedevano, dormendo a Tampa, la visita della città e della baia e soprattutto un'escursione lungo le bellissime spiagge che caratterizzano la parte occidentale della Florida. E quindi Clearwater (il nome della città dice già tutto), Siesta Key, Fort de Soto o, scendendo verso Naples Sanibel e Captiva Island con le loro spiagge incontaminate (p.s tornassimo indietro staremmo qui, altro che Miami...).

After what happened the day before with the check out, a lot of things have been changed. Our original plan was to sleep in Tampa, visit the city (and the bay area) and especially all the beautiful beaches along the Gulf coast. For example Clearwater (the name of the town says everything about the colour of the water), Siesta Key, Fort de Soto, Sanibel and Captiva Island. The last two very close to our final destination, Naples. This part of Florida is definitely better than Miami area...


Resettiamo, ma non del tutto, perchè decidiamo almeno di avvicinarci alla costa, una scelta che, se da una parte ci obbliga ad un percorso decisamente più lungo, dall'altra ci permette almeno di respirare l'aria di una delle zone più interessanti dell'intera Florida. Alle 10 del mattino siamo già a Tampa, inutile fermarci qui.

We are forced to reset our plan. Something is going to change, but not everything. Infact we decide to move close to the coast, a choice that force us to drive for more hours but even allow us to breathe the air of one of the most interesting areas of the entire Florida. It's 10 in the morning and we are already in Tampa. Stopping here is useless...

(the Sunshine Skyway Bridge)

Proseguiamo verso St Petersburg e ci immergiamo nella baia, percorrendo ovviamente il magnifico Sunshine Skyway Bridge sulla Highway 19 (definito uno dei dieci ponti più belli al mondo) che collega St Petersburg con Bradenton.

We continue directly to St Petersburg and to the bay along (of course) the magnificent Sunshine Skyway Bridge on Highway 19 (called one of the ten most beautiful bridges in the world) which connects St Petersburg with Bradenton.

(the bridge on the background)

A dir la verità, prima di percorrerlo, per sbaglio ci fermiamo in un quartiere tra i più lussuosi all'interno della Pinellas County, a due passi dal ponte e quindi affacciato sul mare.

Actually, before driving along the bridge, by mistake we stop in one of the most luxurious neighborhood in the Pinellas County, a few steps from the bridge and then facing the sea.


E' l'ideale per una veloce sosta e per il primo vero approccio con il mare.

It's perfect for a quick stop and for the first approach with the sea.



Visto che siamo da queste parti passiamo anche da Bradenton (un'altra cittadina molto, molto ricca) sperando di poter visitare la IMG Bollettieri Academy da buoni appassionati di tennis, ma veniamo respinti con perdite. "Solo su appuntamento" ci dice il guardiano e preferiamo non insistere.

Since we are on the gulf, we also stop at Bradenton (another very, very rich town) hoping to visit the IMG Bollettieri Academy (we are tennis fan), but the guardian at the gate says "just if you have an appointment". 


Dopo un veloce pranzo da subway ci rimettiamo in pista. Mancano ancora duecento chilometri per raggiungere Bonita Springs, cittadina ad una decina di chilometri a nord di Naples che per due notti (stavolta controlliamo tre volte per non sbagliarci) sarà la nostra "casa". Gli hotel in questa zona non sono economici come ad Orlando, ma neppure cari. E a Bonita Springs sono decisamente più economici rispetto a Naples, non possiamo lasciarci scappare questa opportunità. E poi pernottare al La Quinta è garanzia di qualità ad un prezzo ragionevole.

After a quick lunch at subway we get back on track. There are still two hundred kilometers to reach Bonita Springs, a town about ten miles north of Naples that for two nights (this time we check three times to not be wrong) is going to be our "home". Hotels in this area are not as cheap as in Orlando, but in Bonita Springs are much cheaper than in Naples. And then spend the night at La Quinta is a guarantee of quality at a reasonable price.


E' già tardo pomeriggio e decidiamo di visitare Naples, visto che due anni prima non avevamo fatto in tempo. Naples, la Napoli della Florida, significa ricchezza a volte sproposita, significa pensionati milionari americani che svernano al caldo, significa ritmo tranquillo, significa anche che noi vestiti con la tuta e la maglietta "keep calm and love US" veniamo guardati non proprio benissimo.

It's already late afternoon, then we decide to visit the town of Naples (two years ago we missed it). Naples means rich people, sometimes means retired people with a lot of money, means peaceful, means low rithm, it also means that if you are dressing tracksuit and a shirt "keep calm and love US" like us... well they look at you in a weird way.

(the "Mercato" - Naples)

Ma è un prezzo che paghiamo volentieri per stare in una città dove si sta davvero da Dio. Se vogliamo l'unico rimpianto è il non aver visto il tramonto accompagnato dai delfini, che lungo la costa ovest è un must...

We get along with this, because it's a town we particularly like. We have just one regret. We have missed the sunset with the dolphins, that it's really a must when you are on the gulf coast. Maybe next time... 


Ci fermiamo nella zona che si chiama "mercato" e scopriamo un supermercato che francamente ci ha lasciato senza parole. Si chiama Whole Foods, trovate non tutto, di tutto. Anche cibo d'asporto da tutto il mondo, un piccolo bar ed anche la possibilità di fare la spesa sorseggiando un bicchiere di vino. Eravamo talmente "presi bene" che non abbiam neppure scattato foto. Dopo tutto, se all'ingresso trovi la scritta "non c'è amore più sincero di quello per il cibo" vuol dire che sì, sei nel posto giusto.

We stop at the "mercato" and find a market that leave us without words. Its name is Whole Foods and you can find everything there. Even take-away food from around the world, a small bar and also the chance to go shopping with a glass of wine in your hand. We are as surprised as we forget to take pictures. After all, if you find this sentence on the wall ("there is no love sincerer than the love of food" means that well, you're in the right place.



Saremmo restati lì dentro per ore ma son quasi le 20 ed abbiamo fame. Restiamo nel "mercato" che altro non è che l'ennesima lussuosa via con ristoranti e Ferrari parcheggiate lungo la strada. Scegliamo il ristorantino più economico (40 dollari in 2) e non sbagliamo.

We would have stayed there for hours, but it's 8 pm and we are really hungry. The "mercato" is nothing more than another luxury street with restaurants and... Ferrari parked closed to them. We choose the cheapest restaurant and it's not a bad choice.


L'insalata con la frutta dell'Ale è probabilmente tra le insalate più buone di sempre, Marco invece dà una chance al "Flatbread" che qui a Naples dicono essere la specialità del posto. Una sorta di pizza bassa che ovviamente Marco vorrà farcita con più di dieci ingredienti, uno più incompatibile dell'altro. Wustel, tre tipi di patate, formaggio, salame piccante, qualche altra salsa piccante, forse olive e almeno altre 3-4 cose.

The fuit-salad which ale gets is probably one of the best salad she has ever eaten. Marco gives a chance to the "famous" Naples-flatbread, a sort of pizza. Obviously Marco decides that his flatbread will be stuffed with more than ten ingredients: sausage, different potatoes, cheese, pepperoni, some other hot sauces, olives and maybe at least 3-4 other things.



Vorremmo anche fare due passi lungo la 5th avenue, ma non appena troviamo parcheggio il "richiamo del bagno" ci "consiglia" di tornare indietro. Marco direte voi no? Con quello che ha mangiato.... E invece no, l'Ale con la sua "numero 1" che non riesce a trattenere e gli unici bagni pubblici trovati erano chiusi!

We would also like to go for a walk along the 5t avenue, but as soon as we find a parking lot, something is stopping us. What? the "bathroom call". Are you thinking about Marco because of what he has just eaten? No, no, no, it's Ale with her famous "number one". The only public restroom we find is closed, so it's better if we get back to the hotel.



CITY: Bonita Springs
HOTEL: La Quinta Inn & Suites Bonita Springs (72,50 euros booked @hotels.com)



CLICK ON "POST PIU' VECCHI" ON THE RIGHT TO CONTINUE...


FOLLOW US ON FACEBOOK: 

WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL

venerdì 23 gennaio 2015

XMAS in Florida (day 6, Naples)

Il viaggio, mai come questa volta, è un appuntamento al buio. Farà caldo? Farà freddo? Potremo stare in spiaggia? Avevamo tantissimi dubbi al riguardo complici i pareri discordanti che avevamo trovato sia in internet sia tra i conoscenti che avevano visitato la Florida in dicembre. Anche con tutti i dubbi del caso non avevamo comunque voluto rischiare ed una giornata intera nella Naples che ci era tanto piaciuta durante la nostra prima volta in Florida (mare limpido e temperatura stile vasca da bagno) l'abbiamo inserita.

The trip, this time, is like a blind date. Will it be hot? Will it be cold? Could we stay on the beach? We had many doubts about the weather in Florida in december, because of the different opinions that we had found on the internet and got from friends of who had been in Florida. Anyway Even with all the doubts we did not want to take any risk and a full day in Naples when we planned the trip has been a "must" because we really enjoyed this town during our first appearance in Florida in 2012. 



E tra le tante spiagge che caratterizzano Naples abbiamo scelto, ascoltando il consiglio della receptionist, il Clam Pass Beach Park, a metà tra un parco naturale (tipico in Florida) ed una spiaggia incontaminata che tanto ci piacciono.

And among all the beaches of Naples we choose, listening to the advice of the receptionist, the Clam Pass Beach Park. It's a natural park and a natural beach, a mixture we appreciate so much.



Paghiamo gli otto dollari del parcheggio e in un amen siamo catapultati in una splendida foresta di mangrovie.

We pay the parking fee (8 dollars) and after a while we are walking in a beautiful mangrove forest


A disposizione dei visitatori c'è anche un golf cart navetta per raggiungere la spiaggia, noi preferiamo almeno per l'andata percorrere i tre quarti di miglio (poco più di un chilometro) a piedi lungo il boardwalk tra paludi, canali ed una vegetazione davvero imponente.

You can choose to walk on the boardwalk (less than 1 mile) between canals, swamps and a huge vegetation or take a free ride on the golf cart shuttle. We prefer to walk.


Facciamo subito amicizia, lungo il percorso, con un anziano signore che oltre a raccontarci della sua vita, ci spiega essere un "designatore di State Park", ovvero dei parchi statali.

During the walk, we immediately become friends with an old gentlemam who tells us alla bout his life, in particularly about his job: he is a State Park designer. Amazing.


Ne ha scoperti e creati diversi, un personaggio incredibile...tanto incredibile che, non appena arrivati in spiaggia, ci porta all'interno del parco a stretto contatto con gli animali che la popolano.

During his career he has created a lot of State Park, and incredible character... as soon as we arrive at the beach he takes us inside the park, close to all the animals that live there. He is our personal guide inside the park!


Dai più piccoli ai più grandi.

From the smallest to the largest.


Il mare è lo stesso che ricordavamo, l'acqua è cristallina, rispetto al mese di agosto l'unica differenza è che è decisamente fredda.

The sea is the same sea we left two years ago: the  water is crystal clear, the only difference between august and december is the temperature. It's pretty cold.


Rispetto a Miami e, soprattutto Key West, fare il bagno qui è un po' proibitivo.

Comparing to Miami and especially Key West, take a bath here is a bit prohibitive.



Restiamo in spiaggia sino alle 14, poi raggiungiamo prima il "The Village on Venetian Bay"  per un giretto nei  negozi "oceanfront"...

We leave the beach at 2pm. The next stages are The Village on the Venetian Bay" for a walk among the oceanfront shops...



e poi il "pier", con la sua affollatissima spiaggia.

and then to the pier, with its crowded beach.


Lasciato il "pier" proseguiamo lungo la third street: anche qui negozi e ritmi lenti, una passeggiata è doverosa.

Leaving the "pier" we head to the third street: even here shops and slow rhythms are the symbols, a walk in this area is a must.


Tornati in hotel solita "americanata" che ogni volta continua a sorprenderci nonostante ormai siano cose che vediamo costantemente accadere in ogni nostro viaggio a stelle e strisce. Marco è in camera a guardarsi un po' di Nba, l'Ale è nella "laundry" del nostro hotel (La Quinta) dove ci sono due lavatrici e altrettante asciugatrici. E mentre sta piegando i nostri vestiti ed è pronta a salire in camera, entra una coppietta ed esclama. "Ma hai piegato tu tutta la nostra roba? (e vi assicuriamo che era tanta!)". "No, sono appena entrata" replica l'ale... Cos'è successo quindi? Una signora che aveva bisogno dell'asciugatrice, ha tolto quelli della coppietta ed ha inserito i suoi come fanno sostanzialmente tutti. Fin qui tutto normale, meno il fatto di aver piegato e sistemato tutti i capi tolti dall'asciugatrice stessa. Saremo ripetitivi e a volte siamo fin troppo esagerati con il buonismo nei confronti dell'America e degli americani perchè ne siamo innamorati, ma sulla gentilezza di queste persone, indipendentemente che siate a nord o a sud, a est piuttosto che a ovest, è incredibile. Per la cena decidiamo di tornare alla Sin City, nello stesso ristorante (Pinchers, una catena) in cui eravamo stati due anni prima.

Back to the hotel, as usual, we are present at the usual "american incredible situation" that always is a surprise for us even if it shouldn't. Marco is in the room watching Nba basketball, Ale is in the laundry of out hotel (La Quinta) where there are two washing machine and two dryers. As soon as she is ready to leave the room, a man and a woman enter and say to Ale: "Have you folded our stuff? (we assure there were a lot of clothes!). "No, i've just taken my stuff and i'm going to leave" Ale says. "What happened in here then?"... A woman who needed the dryer, removed all the stuff inside it and took care of them. She folded more than 30 clothes as if they were hers.... unbelievable. Sometimes, maybe because we are in love with America and Americans, you could think we ham it up... but the truth is that the american kindness is incredible, it doesn't matter if you are on the east coast or on the west coast, in the north or in the south! We decide to go back to Sin City and dine at the same restaurant (Pinchers) where we have been two years ago.


Ovviamente, essendo sul mare, optiamo per il pesce e quindi una zuppa alla polpa di granchio e degli ottimi calamari fritti con patatine e pane all'aglio.

Obviously, being close to the sea, we opt for a fish-dinner and then a crab soup and and an excellent fried calamari dish with french fries and garlic bread.


Finalmente l'Ale non ha il "richiamo della numero 1" e possiamo dunque fare anche un giro lungo la 5th avenue, la strada principale di Naples, con boutique, locali e ristoranti. E' l'occasione giusta per respirare un pizzico di aria natalizia...

Finally Ale's hasn't to do "the number 1" then we can go for a walk along the 5th avenue, the main street of Naples, with shops, boutiques and restaurant. It's the right occasion to breathe a little bit of christmans air...



CITY: Bonita Springs/Naples
HOTEL: La Quinta Inn & Suites Bonita Springs (72,50 euros booked @hotels.com)

FOLLOW US ON FACEBOOK: 

WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL

martedì 20 gennaio 2015

XMAS in Florida (Day 7, from Naples to Key West)

E' la tappa più lunga del viaggio e, come spesso succede in questi casi, anche una delle giornate più affascinanti. Lasciamo Naples alla volta delle isole Keys, attraversando ovviamente le Everglades e provando a vivere più intensamente un percorso che permette diverse soste.

This is the longest stage of the trip and, as oftent happens, even one of the most fascinating day. Leaving Naples, the next steps are the Key island, but first we have go through the Everglades and try to live more intensely a road that allows a lot of "scenic" stops


La prima? Arrivati a Homestead-Florida City svoltiamo verso destra lungo la Highway 9336 seguendo le indicazioni per l'Everglades National Park e, proprio una manciata di miglia prima dell'ingresso del parco vediamo un ortofrutta del tutto particolare.

The first one? In Homestead-Florida City we turn right along the highway 9336 and while we are following the Everglades National Park signs, find a very special greengrocery just few miles before the park entrance.


Si chiama "Robert is Here" e, secondo voi, possiamo non fermarci? La risposta è scontata: nel retro c'è una sorta di mini zoo con animali da fattoria, ma la peculiarità sono i prodotti in vendita.

Its name is "Robert is Here" and a stop here is obvious. In the back there is a kind of very small zoo with farm animals, but the main attraction is the fresh fruit they sell.


Avocados grandi come palle da basket, tangerines, mango bread e molto altro. Tutto buonissimo e, tutto legato al motto "assaggialo, se ti piace lo compri". E vogliamo parlare delle centrifughe di frutta e dei milkshake?

Avocados as big as basket balls, tangerines, mango bread and much more. You can taste and then purchase them. And don't forget to take a milkshakes!


Quella che avrebbe dovuto essere una breve sosta legata alla curiosità si trasforma in una vera e proprio visita. E non preoccupatevi, non impostate alcun navigatore: se state per affrontare il parco sarà impossibile non vederlo. Se siamo qui però è perchè vorremmo visitare le Everglades dopo l'esperienza del 2012 dove al parco preferimmo l'escursione sull'airboat (a chi dovesse interessare, rimandiamo a questo link: East Coast 2012). Sono però già le 12 e, con ancora quattro ore di viaggio da affrontare per raggiungere Key West, scegliamo ancora una volta la "toccata e fuga".

What was meant to be a quick stop has become a full tour. And do not worry, do not set any gps: if you are going to face the Everglades you won't miss it. Anyway if we are here it's because we would like to visit,  after two years, the Everglades again. Two years ago we preferred the airboat tour to the park (please refer to this link: East Coast 2012), now it's time to visit the National Park. The only problem is that it's already noon and we have to face a four-hour trip to get to Key West. We can stay here for not more than 1-2 hours...


Ci fermiamo al visitors center e chiediamo indicazioni per l'Anhinga Trail, che sappiamo essere il modo migliore per ammirare la fauna delle Everglades. Sì, lo sappiamo, non si visita così un parco, ma abbiamo solo ora le idee chiare su come andrebbero visitate le Everglades: almeno un giorno intero andrebbe dedicato al parco e, se vi avanza una mezza giornata, aggiungete anche l'escursione sugli airboat.

We stop at the visitors center looking for some informations about the Anhinga Trail, which we is the best way to see all the wildlife of the Everglades. Yes, we know this isn't the right way to visit a park, but it's not so easy. We have been there twice and only now we really know how to visit the Everglades: at least a full day should be dedicated to the park and, if you have much more time, add also an the excursion on the airboat.


Paghiamo l'entrata (10 dollari a veicolo, ticket valido per sette giorni) e raggiungiamo l'Ahinga trail che, ironia della sorte, è anche la prima fermata.

We pay the entrance fees (10 dollar per car, ticket is valid for 7 days) and reach the first and last stop: the Anhinga Trail.


Sì, la domanda che sicuramente vi starete facendo ce la siam fatta anche noi e, a dirla tutta, non appena siamo arrivati a Key West, abbiamo anche cercato in internet qualcosa sull'eventuale "pericolosità" dell'Ahinga Trail.

Probably you are wondering if it's dangerous. This happened to us while we have been at the Everglades... 


Pericolosità che a quanto pare non esiste.

but apparently this is not a dangerous place. Or at least not as dangerous as you can imagine.


Voi e gli altri 100-200 turisti sarete a tu per tu con i gators e con gli altri animali (senza alcuna protezione), che spesso "percorrono" insieme a voi il trail, ma prestando un pizzico di attenzione non rischierete nulla.

You and other 100-200 tourists will be face to face with gators and other animals (with no protections) that often run through the trail with you. Be careful and it will be a safe walk.



Il loop è affascinante, vediamo tantissimi animali: ovviamente gli alligatori, ma anche tartarughe ed un'infinità di uccelli.

The loop is very interesting: a lot of animals, of course a lot of gators but even turtles and birds.


E molti di loro sembrano, come noi, controllare con la coda dell'occhio i movimenti di questi enormi bestioni che sono da sempre il simbolo dello stato della Florida.

Many of them, like us, are checking behind of them the movements of theese huge gators, symbols of the entire state of Florida.



Lasciate le Everglades ci immergiamo nelle isole Keys, riabbracciando la Overseas Highway. La prima parte, come ci ricordavamo, è piuttosto monotona, complici anche i limiti di velocità che, mettiamola così, non sono altissimi, e soprattutto per il fatto che il mare ancora non si vede. Lasciata Key Largo ecco Islamorada ed ecco finalmente il mare.

Leaving the Everglades National Park it's time go through the Keys and finally embracing the Overseas Highway. The first step is a little bit boring, just because of the speed limits and, of course, because you can't see the sea. Leaving Key Largo, here we finally are in Isla Morada: the sea appears in front of us.


Ci fermiamo in qualche luogo caratteristico, come ad esempio un piccolo molo (con annesso ristorante con "vista", il famoso whale harbour marina) che pare stia aspettando proprio noi...

We stop in some characteristic places, for example a small pier (with a restaurant with a view, the famous whale harbour marina): it seems it's waiting for us...



o ancora uno stranissimo mercatino, legato al mondo dei surfisti.

or a strange market, connected with surfers.



Arrivati al famosissimo "7mile bridge", il tratto probabilmente più bello dell'intera overseas highway, ne approfittiamo per un'altra sosta.

At the famous "7mile bridge", the most fascinating partof the entire overseas highway, it's time to take some pictures...


Al suo fianco, infatti, c'è un tratto della vecchia ferrovia, ora "casa" ogni giorno di centinaia di pescatori.

Close to the bridge there is, in fact, a part of the old railway, now home of hundreds of fishermen.


Ne percorriamo un piccolo tratto, prima di riprendere l'auto e superare tutte le altre "keys" sino a raggiungere Key West, l'ultima e più famosa isola. E, prima che ve lo domandiate... sì, il luogo più bello dell'intera Florida.

We walk along the small bridge for 15 minutes, then we come back to the car because sunset is coming and Key West is still far. 


Fatichiamo e non poco a trovare l'ingresso del nostro Bed and Breakfast (a Key West gli alloggi sono carissimi, ma questa volta non potevamo commettere lo stesso errore di due anni fa, quando per risparmiare dormimmo fuori città), fino a quando un turista tedesco che sta alloggiando nel nostro stesso posto, capisce che siamo in difficoltà e ci porta a raccogliere la busta nella quale avremmo trovato tutte le indicazioni e soprattutto, la chiave della camera. Siamo in America no? Di Key West parleremo approfonditamente nella prossima puntata, per ora ci limitiamo ad una camminata lungo le vie del centro a ridosso di Mallory Square...

We have some difficulties in finding the entrance of our B&B (in Key West rooms are expensive, but this time we couldn't make the same mistake we made two years ago when we slep in another island in order to save money), fortunately we meet a german guy who is staying at the same hotel, so he helps us finding the entrance. But it's not over, it's evening and the reception is close, so he tells us that in the envelopes attached at the door there are the instruction and the roomkey of our reservation. Aren't we in the US or not?  We have a fast dinner and a little walk on the main street! Tomorrow will be a full day, so it's time to go to bed.


e non poteva mancare un burger di notevoli dimensioni all'Hard Rock Cafè accompagnato da una birra Shock Top. Mentre Key West si va riempiendo ed il "casino" aumenta

and we couldn't miss the apointment with a huge burger and a shock top beer at the Hard Rock Cafè. While people in Key West are ready to live the night.




E' vero, non è il nostro posto preferito, ma una location come questa quando ci ricapita?

Yes, it's true. This is not our favourite place but if you find a location like this...



CITY: Key West
HOTEL: Authors of Key West (122 euros, booked @hotels.com)

FOLLOW US ON FACEBOOK: 

WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL