sabato 3 ottobre 2015

The old wild... southwest - Summer 2015 (day 8 - Bryce Canyon)

Siamo nello Utah, è cambiato il fuso orario (-8 rispetto all'Italia invece del -9 dell'Arizona), ma non la nostra voglia di esplorare in lungo e in largo il sud degli Stati Uniti. Abbiamo lasciato il Southwest per addentrarci in quell'area che comunemente viene definita "dei grandi parchi" e come sempre sono tantissime le cose da poter fare e poco il tempo disponibile.

We are in Utah, we've changed time zone (+1), but our desire to explore he southern United States hasn't changed. We are going to leave Southwest and enter an area which is commonly known as "the great parks area": as always there are a lot of of things to do and just the day lasts just 24 hours



Il solito mitico "7Eleven" ci viene incontro per la colazione, decisiva come spesso succede per stilare il programma di viaggio.

Our super friend called "7eleven" helps us with the breakfast which, as always, is the top when we decide what to do during the rest of the day.



E' il giorno del Bryce Canyon, ma Marco insiste per effettuare una deviazione lungo la Us Highway 89 che l'Ale, non troppo convinta, decide di promuovere. E come sempre i suoi dubbi erano leciti...

It's the Bryce Canyon day, but Marco wants to make a detour along the Us Highway 89. Ale doesn't approve, but anyway says "yes". As always she is right...


Prendiamo l'isolatissima Hancock Road che ci porterà al Coral Pink Sand Dunes, uno State Park (6 dollari a vettura) famoso per le sue dune di color rosa. Lo State Park in sè è carino, ma per goderselo come si deve occorrerebbe spenderci almeno mezza giornata per addentrarsi a piedi nel deserto o magari noleggiare un quad, mancando un loop da effettuare con la propria vettura risulterà per noi in buona sostanza una perdita di tempo. Il "Te l'avevo detto io, non mi ascolti mai", risuonerà nella testa di Marco per una buona oretta.

We take the isolated Hancock Road that will take us to the Coral Pink Sand Dunes, a State Park (6 dollars per car) famous for its pink dunes. The State park is very very nice, but if you wanna enjoy it at its best you just have to walk into the desert or have a quad bike. There aren't any loops to do by car, so we are just wasting time. "I told you not to go there, you never listen to me" Ale says while Marco is acting like a hangdog




La stessa oretta che ci separa dal Bryce Canyon, la grande sorpresa del viaggio. Non è una sorpresa la Ut12, la strada panoramica che per quasi 300 chilometri attraversa lo stato dello Utah. Avevamo letto della sua magia, ma sfortunatamente i nostri viaggi non ci avevano mai portato da queste parti.

We are now heading to the Bryce Canyon, the great surprise of the journey. The Ut12 is actually not a surprise, this is a scenic byway that runs along the state of Utah. We've read about its magic, but unfortunately during our previous travels we've been too far from this road.


Ne riusciamo a percorrere una ventina di chilometri, i primi e dobbiamo dire che... è proprio vero. Si è catapultati in un'altra dimensione.

We drive along the UT12 for about twenty kilometers till reaching the Bryce Canyon and well... It's really true, we are catapulted in another dimension.


Arriviamo al parco intorno alle 13 e ci gustiamo il pranzo acquistato da Subway al primo view point. Stringiamo amicizia con una coppia canadese che sta attraversando gli Stati Uniti in moto, ci raccontano un paio di segreti sul parco e, ironia della sorte, non solo dormiranno nel nostro stesso motel (distante 80 chilometri dal Bryce), ma addirittura li incroceremo anche il giorno successivo in uno dei trail allo Zion National Park.

We arrive at the park around 1 pm and enjoy a light lunch (Subway) at the first view point. A friendly canadian couple, who is crossing the United States with their motorcycle, tells us a couple of secrets about the park. We also find out that they are going to stay at the same motel where we are staying (50 miles far from Bryce).


Il Bryce è bellissimo perchè piccolo e ordinato, la strada è una e non si può sbagliare. Arriva sino al Rainbow Point e da lì si torna indietro.

The Bryce Canyon is very beautiful beacause it's tidy and not so big and. There is just one road and you can't go wrong. It goes from the visitor center to the Rainbow Point.




Ogni view point è nostro, impossibile non rimanere affascinati dalle guglie rossastre del Bryce Canyon.

Each viewpoint becomes ours, it's impossible not to be fascinated by the reddish pinnacles of Bryce Canyon.




Come sempre accade negli Stati Uniti non ci si rende conto di essere ai verrebbe da dire "soliti" 2500 metri di altitudine, ma nonostante ciò il caldo è sempre opprimente.

As always happens here in the U.S., you don't realize that it's high mountain, more than 8.000 feet. Despite that it's very hot and you have to be very careful.




Se decideste di voler parcheggiare la vostra autovettura a ridosso dell'entrata è disponibile una navetta che gratuitamente vi lascerà ad ogni view point.

If you decide to park your car near the park entrance, a free shuttle that will take you to every view point is available.



I luoghi imperdibili sono quelli che troverete in ogni guida ed in ogni racconto. Noi decidiamo di percorrere il tratto, chiamiamolo così, di andata senza fermarci se non all'ultimo view point, quello del Rainbow point, dove incontriamo un reverendo di... Tomsbtone.

The must see places are the ones you'll find in any guide and in each story on the inernet. We decide to drive without stopping until the last view point, the Rainbow point, where we meet a minister of ... Tomsbtone.



Già proprio da Tombstone. Il simpaticissimo reverendo, che viaggiava con consorte, celebra addirittura matrimoni con vestiario stile 1800, anzi con vestiario stile... Tombstone.

Yes, Tombstone. Exactly. The likeable minister, who is traveling with his wife, even celebrates weddings with the typical Tombstone's clothing.



Abbiamo già scelto la location, altrimenti un pensierino l'avremmo fatto!

We've already chosen the location for the wedding, that's a pity!


 

Fairview point è la seconda tappa, tra gli animali che ci fanno compagnia, qualche foto "Ale style" e le solite guglie, bellissime ad ogni ora del giorno.

Fairview point is the second stop, among animals, some pictures "Ale style" and the usual pinnacles, beautiful at any time of day.



La zona più famosa e visitata è comunque quella che troviamo a ridosso dell'entrata del parco, con il Queen's Garden Trail, il Rainbow point con il suo Natural Bridge, il Sunset point lungo il Navajo Loop, l'Inspiration Point, Bryce Point e Paria view.

The most famous and visited area is still the one we find close to the entrance of the park, with the Queen's Garden Trail, Rainbow Point with its Natural Bridge, Sunset Point along the Navajo Loop, the Inspiration Point, Bryce Point and Paria view.



C'è davvero l'imbarazzo della scelta, i view point sono davvero uno più incantevole dell'altro, talmente incantevoli che l'Ale quasi rischia di cadere dal burrone facendo ridere anche un cinese. Un cinese!

All the view point are beautiful, you've just to choose... They are so beautiful that Ale almost falls down into the ravine... A chinese guy can't stop laughing thinking about that! 

 

Anche i trail sembrano bellissimi, ma sono anche lunghi e purtroppo non siamo organizzati con l'equipaggio. Scegliamo di percorrerne uno a ridosso dell'Inspiration Point, un trail faticoso, ma bellissimo.

Even all the trails are beautiful, but they are also very long and demanding and we are not well organized. We choose to do the one close to Inspiration Point, a quite demanding but even amazing trail.



Siamo noi, la natura ed un Bryce che ovviamente visto "da dentro" è ancor più bello. Mentre camminiamo e fatichiamo pensiamo la stessa cosa, "la prossima volta faremo l'intero trail del Navajo Loop".

It's us, the nature and the marvellous Bryce Canyon that obviously is even more magic if "lived" from inside. While we are walking and struggling we think the same thing: "next time we'll do the entire Navajo Loop trail".



Lasciato il Bryce percorriamo il centinaio di chilometri che ci porteranno a Cedar City, città che abbiamo scelto come meta per passare la notte in attesa dello Zion.

Leaving Bryce Canyon we drive for 80 miles till reaching Cedar City, the city that we've chosen as a destination for the night before going to the Zion National Park.


E' splendido l'anziano titolare del motel (Knights Inn) che ci consiglia di cenare all'All American Diner, classico diner alla "Happy Days" che raramente tradisce. Prezzi molto bassi, cameriera simpaticissima ed ovviamente un burger stellare, così come la torta di mele calda con gelato.

The old owner of the motel (Knights Inn) is very kind. He suggests us to have dinner at the "All American Diner", a classical diner that never betrays! Very low prices, friendly waitress and of course a very good burger, as well as the hot apple pie with ice cream.




La faccia dell'Ale mentre cena la dice lunga, non c'è bisogno di aggiungere altro...

Ale's face says everything while eating her burger. There's no need to say anything else.



Sarebbe "game over" per oggi, dopo anche la ricerca di un ago in un Wallgreens perchè l'Ale il giorno prima si è beccata una scheggia fastidiosa nel tallone.. in realtà non è finita qui. Torniamo al motel convinti di recuperare gli indumenti dalla "laundry" ed invece l'amara scoperta: non sono più nell'aciugatrice ma, ancora bagnati, sono appoggiati su un tavolino. Al posto dei nostri ci sono altri indumenti Marco si apposta stile Fbi e non appena arriva il proprietario a ritirarli non gliele manda a dire. Era un gruppo di lavoratori che non aveva troppo tempo da perdere, mettiamola così. Per la prima volta un americano "fa l'italiano" e non siamo troppo abituati, poi però interviene l'amico e... "wait, wait, are you italian?" (aspetta, aspetta, siete italiani?)". "I'm italian too, my surname is Catalano, my family is from Siracusa"). Non c'è, bisogno che traduciamo. Ovviamente con la parola magica "Italia" finisce tutto a tarallucci e vino... Ah, potete amarli o non amarli gli americani. Noi, ad esempio, li amiamo alla follia. Su tutto si può sindacare ma non su un aspetto, a maggior ragione se siete italiani: sono gli unici al mondo che ancora stravedono per noi...

It would be "game over" for today, also after the search of a needle in a Wallgreens to allow Ale to remove an annoying splinter in her heel . Actually that's not all. We are picking up our clothes from the motel's laundry but as soon as we enter, we realize that all the clothes are outside the dry machine, replaced by someone else clothes. Marco looks like a FBI agent, hidden in a corner. When the owner comes to collect his clothes Marco appears and he is very angry. It was a group of workers who had "no time to lose". For the first time an American let us down but then a friend of him says... "wait, wait, are you italian? I'm italian too, my surname is Catalano, my family is from Siracusa "). Obviously with the magic word "Italian " stops every fight. They are the only ones in the world that still are crazy for us ...




DAY 8
STATE: Utah
CITY: Cedar City

HOTEL: Knights Inn Cedar City (51.64 euros)
POSITION: ***
COMFORT: ***
CLEANING: ***
VALUE: *****



CLICK ON "POST PIU' VECCHI" ON THE LEFT TO CONTINUE...


FOLLOW US ON FACEBOOK: 

WWW.FACEBOOK.COM/DUECUORIPERVIAGGIARE?REF=HL


Posta un commento